Chi Siamo

Noi

Siamo un gruppo d’intellettuali (sociologi, giornalisti, psicologi, pedagogisti, economisti, ecc.) che attraverso il sito sociologiaonweb.it ci prefiggiamo di avviare un dibattito sui principali temi del momento. Quotidianamente siamo bombardati da milioni di messaggi che ci trasformano in soggetti passivi di un sistema di comunicazione monopolizzato del potere economico e politico che narcotizza l’universo ricevente impedendo a larghe fasce di cittadini una lucida analisi degli avvenimenti (e della loro origine) che caratterizzano la  nostra società.

Comunichiamo

In un mondo sempre più veloce tutti noi siamo diventati sudditi dei media. La televisione ci porta in casa falsi modelli, prototipi del consumismo e dell’effimero; i giornali sono diventati delle vere e proprie bacheche in cui tutti hanno la possibilità di affiggere un manifesto. Siamo, purtroppo, al giornalismo gridato, al metodo della trascrizione; i new media e tutta la comunicazione legata alle tecnologie digitali non ci consente di decodificare un semplice messaggio che subito la nostra vita e invasa da mille altri. Dal disorientamento, come fantasmi, nella nostra mente si fanno largo gli eroi e i demoni, le paure e le convinzioni, le scelte e i comportamenti.

Mission

“Sociologiaonweb.it” intende frantumare questi schemi ponendosi come specchio di una società che non vuole subire, ma dialogare e, soprattutto, ragionare. Al “colto come all’inclita” vogliamo offrire una reale possibilità di confronto sereno e razionale su determinati temi che caratterizzano l’attuale società postmoderna, in cui gli interessi del capitale finanziario e delle banche prevalgono sui diritti dei cittadini.

Ultimi Articoli

Essere performanti

di Patrizio Paolinelli Ecco un repertorio linguistico diventato familiare: capitale umano, imprenditori di sé stessi, meritocrazia, management del sé, leadership, coaching, empowerment, concorrenza. Proprio in quanto ordine discorsivo tale repertorio è portatore della Weltanschauung neoliberista oggi imperante e viene analizzato in chiave sociologica da Federico Chicchi e Anna Simone in un libro intitolato “La società

Leggi Articolo

LA GUERRA IN UCRAINA E LA SOLIDARIETA’ DEI SOCIOLOGI ASI

Come tutte le guerre anche quella che si sta combattendo Ucraina registra distruzione, migliaia di morti, violenze e milioni di profughi. Le armi convenzionali – dai carri armati ai missili, dai droni ai bombardamenti aerei, fino alla minaccia nucleare – sono posizionate su due versanti contrapposti: quello che mira alla cancellazione e l’altro che si

Leggi Articolo

Il mito della società dell’informazione

di Patrizio Paolinelli Nel 1971 il governo giapponese diede il via a un piano che avrebbe dovuto realizzare la società dell’informazione entro il 2000. Nel recente passato l’Onu ha organizzato due Vertici mondiali sulla società dell’informazione e sullo stesso tema da circa trent’anni l’Unione Europea ha sviluppato una complessa macchina amministrativa a sostegno dell’ICT (Information

Leggi Articolo

La feudalizzazione della società italiana

RECENSIONE: “La società signorile di massa” di Luca Ricolfi (La nave di Teseo, Milano, 2019, 267 pagg., 18,00 euro). di Patrizio Paolinelli Come dice chiaramente il titolo ci troviamo dinanzi a una nuova definizione della società. Per la precisione: non di tutte le società contemporanee, ma della società italiana. Che il sociologo torinese ritiene un

Leggi Articolo

Punti di vista sulla pandemia

di Patrizio Paolinelli La pandemia fa male. Uccide, chiude, blocca, isola, impoverisce. E, naturalmente, fa parlare. Tanto. Praticamente all’infinito. Ma accanto alle paginate dei giornali e agli interminabili sproloqui dei talk-show, stimola anche qualche parola diversa, qualche riflessione su quello che sta avvenendo e come sta avvenendo, sul modo in cui si sta gestendo questa

Leggi Articolo

Pandemia e dilemmi dell’economia

di Patrizio Paolinelli Emergenza sanitaria e emergenza economica sono sempre andate di pari passo. Storicamente l’una non si dà senza l’altra. L’abbiamo imparato a nostre spese noi contemporanei, colpiti come siamo da un anno a questa parte dal Covid-19. Un dramma mondiale che non ha risparmiato nessun angolo del mondo. <<= prof. Patrizio Paolinelli Come

Leggi Articolo